venerdì 6 marzo 2015

muffin all'arancia e cioccolato


 
Niente di strano, un semplice muffin.
Sarai tu a renderlo speciale.
Assaporalo ad occhi chiusi 
... lentamente.
Tiepido.
Sono certa,
 sarà unico!

 Accendi il forno a 180° ( è quello sportello orizzontale generalmente sotto il gas)
In una ciotola metti la farina, il lievito, lo zucchero, le gocce di cioccolato
Aggiungi il latte, le uova ed il burro ammorbidito
Combina delicatamente gli ingredienti con un cucchiaio lasciando l'impasto grumoso
Versa per metà nei pirottini di carta (12/14 circa)
aggiungi un cucchiaino di marmellata e copri con altro composto
Inforna per 20 minuti
Controlla la cottura con uno stuzzicadenti
Et voilà!



Gianly

giovedì 19 febbraio 2015

Workshop "Shabby Chic Setting Table" a Castel Goffredo (MN)

28 marzo 2015


Conoscete l'associazione
 di Castel Goffredo (Mantova)?

Lo scopo principale dell'Associazione è la promozione sociale e lo sviluppo della socialità attraverso la diffusione, la promozione della cultura, delle tradizioni, dell’enogastronomia, della storia, dell’immagine dei prodotti tipici, organizzando manifestazioni, corsi di formazione, degustazioni e serate a tema dei prodotti tipici locali al fine di salvaguardarne le antiche tradizioni e i sapori.

 Sono stata invitata dalla presidentessa Simona Peverada
 per proporre un nuovo workshop di setting table (clicca QUI).
Suggerirò di osservare, di recuperare, di reinterpretare,
di non acquistare necessariamente dettagli, ma di crearli.
Assembleremo legni, fiori, frutti e colori.
Lasceremo alle spalle problemi e pensieri per dedicarci esclusivamente
alla magia delle piccole cose.
Quelle che nutrono gli occhi ed il cuore!
Vi aspetto
 

martedì 3 febbraio 2015

Interior relooking, mood board

La fase iniziale dei miei lavori di relooking prevede una raccolta di informazioni,
ma soprattutto di ispirazioni che fornirò al cliente.
Realizzo una mood board in modo che egli possa visualizzare ciò che ho in mente.

Per realizzare il relooking di una delle stanze
ho utilizzato tre colori della collezione
ognuno dei quali possiede una storia,
tutte insieme scrivono quella della nuova 
Lino e canapa, hanno sostituito i tessuti esistenti,
la corda grezza le vecchie passamanerie.
L'istinto ha fatto il resto.


N.96 Darjeeling Aroma Una nuance preziosa ed esotica come uno dei tè più apprezzati al mondo. Soggiornare in un interno di questo colore è come sprofondare nelle note calde e speziate di un viaggio attraverso il Bengala, con la Compagnia inglese delle Indie Orientali.

N. 77 Elementary, my dear Watson
L’impeccabile stile British di Sherlock Holmes avvolto in un mantello di tweed. una tinta elegante e inappuntabile come l’investigatore dall’intuito sopraffino nato a fine ‘800 dalla penna di Conan Doyle.
                                                                                                                                   N. 102 Funeral Party
Le tonalità scure sono una dichiarazione d’intenti: nulla è per sempre, tanto vale vivere intensamente, ad imbiancare ci penseranno i futuri inquilini. Omaggio allo humour inglese, che non guarda in faccia nessuno.
 
Sul mercato sono infinite le possibilità per quanto riguarda la scelta del colore e delle aziende che lo producono. Il motivo principale per il quale io utilizzo The Painth Makers è la straordinaria opacità e la profondità cromatica che il prodotto una volta steso ed asciugato conferisce agli interni.

L'aspetto gessoso che riesco ad ottenere conferisce il mood perfetto in ogni ambiente.

Ho inoltre la possibilità di scegliere da una cartella di 108 tonalità uniche, ottenute cioè da una ricetta personale e non dall'aggiunta di bianco o di nero per virarne la gradazione 
(troppo facile sennò!)

Se entrate nel mondo del colore, vi avviso ... 
la dipendenza sarà tale da
indurvi a cambi, ricambi e scambi di pensiero.
In tal caso io sono a vostra disposizione!
Gianly



martedì 27 gennaio 2015

Wafer al cioccolato fondente e caffè

               
Un giorno un caffè mi disse:
"Io sto bene da solo, ma l'amore lo faccio con il cioccolato fondente"
poi chiese allo zucchero di farsi da parte e mi raccontò la loro storia d'amore.

Incontri segreti, ad occhi chiusi per gustare ogni attimo,
divisi solo da un sottile strato di wafer croccante.
Il caffè bollente scioglie il cioccolato, 
le creme si fondono creando un'unico gusto.
Un armonico miscuglio che risveglia tutti i sensi.
Gli aromi si esaltano, stretti.
Il tempo rallenta non per piacere ma per amore
in un tango
dove le parole non servono.

Benché i loro incontri fossero proibiti non si lasciarono mai
e diedero alla luce 
l'elisir del buonumore

Gianly
per

&





martedì 20 gennaio 2015

Relooking d'interni di un b&b



Sono stata contattata per dare uno sguardo 
e programmare il servizio fotografico da realizzare in un B&B dal sapore toscano
 in fase di ristrutturazione.
La famiglia Floridi, 
non era al corrente del fatto che
una parte del mio lavoro fosse dedicata alla consulenza di relooking d'interni 
e chiedendomi un parere sull'avanzamento
dei lavori non poteva immaginare che mi sarei lanciata
con consigli e suggerimenti date le mie perplessità sulle loro scelte.

La loro idea dal sapore toscano
è scivolata nel cestino nel giro di pochi minuti con una frase che mi resterà
nella mente:
"La sua idea è meglio della nostra! 
Vogliamo che alla guida ci sia lei.
Ripensiamo tutto!"

Consiglio a Paola e Franco di reinterpretare il mobilio già acquistato
 e di intervenire con soluzioni d'impatto
utilizzando accostamenti inconsueti di colore, tessuti naturali e ferro.

Franco mi racconta
 la meravigliosa storia medievale di una coppia d'innamorati della zona 
Emma e Guglielmo, 
distanti fra loro per colpa di un duello, 
di una cospirazione e di una famiglia potente,
della disperazione del loro figlio Vaifro innamorato di Gisella rinchiusa in monastero
e mi chiede di ispirarmi a loro per il relooking delle 4 suite e dell'intera struttura.

In tre soli mesi, ho consegnato come promesso una casa ripensata.
Tre mesi intensi ma ricchi di soddisfazioni,
 di occhi chiusi per immaginare,
di intese, di scorribande fra negozi e mercatini,
di su e giù dal solaio,
di ritagli di tessuto, profumi di buono e di barattoli di pittura,
di chiacchere e risate seduti sui gradini di una casa spoglia,
di pezzi di cioccolata bianca per celebrare una nuova amicizia.

Ma l'immensa felicità dei miei committenti nel vedere realizzato il loro sogno
è stato per me la più grande soddisfazione!

E per iniziare una serie di post dedicati al nuovo b&b
 ANTICO BORGO 
situato a Manerba del Garda
  vi presento Emma, il giorno del mio primo sopralluogo




Ed ecco la nuova Emma, pronta per accogliere i suoi ospiti











 







Presto vi presenterò  Gisella, Guglielmo e Vaifro
le altre suite della struttura,
la sale delle colazioni interna e quella ubicata sulla meravigliosa terrazza vista lago.

Gianly





martedì 13 gennaio 2015

Chiodi di garofano

ovvero il bocciolo essiccato dell'Eugenia Caryophyllus,
un albero sempreverde della famiglia delle Myrtaceae.

Ad Unguja, l'isola principale dell'arcipelago di Zanzibar in Tanzania
le piantagioni di spezie e le passeggiate botaniche
sono quanto di più profumato ci si possa immaginare.

 Quando torno da un viaggio sono carica.
Carica di meraviglie che i miei sensi trattengono.

Annusare è come osservare.
Ti impossessi di un profumo come di un immagine.

Ascolto storie e trattengo emozioni.

 Le notevoli proprietà benefiche e curative del chiodo di garofano,
lo vedono ancora impegnato come antibatterico ed antidolorifico naturale
( la mia nonna ci faceva tenere in bocca un chiodo per alleviare il mal di denti)
Stimola la circolazione sanguigna, aiuta a vincere la spossatezza,
 il mal di testa e la perdita di memoria, 
è digestivo e tonificante.

In cucina aromatizza carni, formaggi
dolci, frutta cotta, biscotti, creme, liquori, vini
e profumati tè ed infusi.
E non da meno pare che sia nell'elenco dei cibi afrodisiaci. 

Dal mio viaggio vi ho portato un'idea da realizzare facilmente.
Una collana di chiodi di garofano e corteccia di cannella.
Fatene buon uso!
Gianly




mercoledì 7 gennaio 2015

martedì 23 dicembre 2014

Caminetto in legno hand made per un #natalealverde

Mi è successo di nuovo!
Mi sono innamorata, 
stavolta di 6 assi.


Ne ho tagliate 4 da 120 cm, una da 70 e una da 130 cm.
Le ho assemblate utilizzando chiodi lunghi.
Ho acquistato a 10 euro un pannello di compensato da 5mm,
L 130 cm h 220 cm.

L'ho dipinto con una delle mie tinte preferite,
la n.101
della collezione
 
Ho unito il pannello alla struttura del camino,
 

decorato con qualche candela bianca,
un festone di rami e bacche

 Et voilà!
Ho un caminetto realizzato in un'ora,
spendendo niente
ma soprattutto anche se spento so che saprà scaldare i cuori
di chi chiudendo gli occhi sa sognare.





 
 
  Gianly
 
*****
 
Dopo il grande successo dello scorso anno ecco di nuovo
 l'iniziativa dei martedì di Dicembre 
promossa da
In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!
partecipano con me:
 

martedì 16 dicembre 2014

Festone per un #natalealverde


Anche quest'anno sarà un Natale al Verde!
Ma sono assolutamente convinta che non serva spendere un capitale per fare un regalo,
anzi!
Regalate il tempo, non le cose!
Oppure regalate cose che avete creato con il vostro tempo.
E' lo stesso!
Noi abbiamo fatto un festone...

 O meglio, ognuna ha fatto il suo!
Io ho solo dato indicazioni per quanto riguarda l'assemblaggio,
l'armonia delle forme, i colori, i materiali.
Vi ho suggerito di osservare e riconsiderare cose che generalmente
non si guardano, anzi a volte si calpestano o addirittura si buttano.

Ancora una volta la serra del Vivaio Santigaro dei fratelli Soncina a San Felice del Benaco
 ha fatto il nido al mio workshop di decorazioni natalizie,
 trattenendo il calore, il profumo di limoni, il verde degli arbusti a dimora, la musica di sottofondo e la felicità di 25 amiche. 
Una vera magia.
  Il cielo prometteva neve lo scorso weekend ma vi assicuro che
 il rumore della pioggia sui vetri della serra è stata una piacevole serenata. 
Un grazie speciale a Camilla, a Dario ed a Roberto 
che ogni volta mi permettono di sognare. 



  


Abbiamo utilizzato materiale di recupero, rami di cipresso, d'abete,
foglie di magnolia, cinorrodi, lacteus, bacche di viburno, corteccia
ma soprattutto sono certa che utilizzando le mani avete
fermato la testa!
E questo era il mio regalo di Natale per voi
 
  

Grazie a tutte voi per aver partecipato
 e un bacio alla mia mamma,
mio instancabile braccio destro



 *****
Dopo il grande successo dello scorso anno ecco di nuovo
 l'iniziativa dei martedì di Dicembre 
promossa da
In linea con il periodo che stiamo vivendo, la creatività è di scena con le inedite e originali proposte di tanti blogger per un progetto davvero al passo con i tempi!
partecipano con me:
 




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...