venerdì 1 agosto 2014

San Giorgio apartments Lago di Garda & my work


Lunghe giornate di felicità, di gioco. Gli amici. Le risate. E poi la bellezza, la tenerezza ed i primi amori fra i banchi di scuola... e poi lavagna, polvere di gesso, libri di carta, fogli strappati.
Memorie e sensazioni di una scuola d'altri tempi che ognuno di noi trattiene nel cuore.

Ecco a cosa si è ispirata Daniela Ondelli per creare 7 appartamenti vacanza reinterpretando una vecchia scuola a Bogliaco di Gargnano sulla sponda occidentale del lago di Garda.

Daniela ha affidato il progetto creativo e decorativo della casa a Kristin Hesse, giovane e frizzante artista tedesca, ha girovagato fra brocanteurs e falegnami, ha scelto l'amore fra i mobili ed i complementi di Fiorirà un giardino ed i colori di The Paint Maker's company.

Ed io con immenso piacere mi sono dedicata allo styling, 
alla fotografia ed ai testi del sito.

Vi consiglio di scegliere l'appartamento in base al vostro stato d'animo,
certa che una vacanza a San Giorgio vi restituirà
quello di cui avevate bisogno!
 Gianly






 






mercoledì 23 luglio 2014

Torta di pesche e lamponi VEGAN

S'incontrano persone e si scambiano opinioni.
Si ascoltano storie e se ne traggono benefici.
Sono curiosa, non potrei fare il mio lavoro se non lo fossi!
Cerco dettagli da fotografare per siti ed aziende,
case da stravolgere,
offro corsi di photostylist e composizione di fiori.
E soprattutto non copio!
Mi piace incontrare persone che non la pensano come me,
persone che mi dicono "non sono d'accordo"
che argomentano una scelta e che mi offrono una possibilità di confronto.
Di crescita.
Lascio tutto aperto, permetto a chiunque di far salotto nei miei pensieri
perché son certa che troverò un ottimo spunto.

Cosi è stato anche con il mondo vegano.
La curiosità di assaggiare un dolce con ingredienti
NON di origine animale
 mi ha fatto incontrare un magistrale chef/attore/regista
che oltre ad aver fatto del vegano una scelta etica ne ha fatto 
un vero stile di vita per se e per la sua famiglia,
Ho reinterpretato la ricetta da lui proposta al corso organizzato
da Kit-zen ( cooking show room)
aggiungendo frutta fresca ed eliminando i semi di papavero
e questo è il risultato.
Alcuni ingredienti sembrano cose strane ma sono
reperibili in qualsiasi supermercato.

Accendi il forno a 180°. Affetta le pesche e riponile in una ciotola con l'aggiunta di qualche goccia di limone e un paio di cucchiai di zucchero di canna.
Metti tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, forma una fontana centrale ed aggiungi gli ingredienti liquidi. Mescola e aggiungi lentamente i lamponi.
Versa in una tortiera, decora con le fettine di pesca ed inforna a 180° per circa 40 minuti. Verifica con uno stuzzicadenti la cottura. Togli dal forno e lascia raffreddare

ps non sulla finestra se hai paura degli orsi, soprattutto in questo luglio che sa di novembre

Gianly

venerdì 18 luglio 2014

Aspettando Csaba dalla Zorza da Fiorirà un giardino, preludio


Mi piace arrivare in anticipo, partecipare alle prove generali, ai preparativi, alle attese. 
Colgo l'essenza delle cose!
Vedo gesti apparentemente quotidiani e scontati trasformarsi in magie. Persone che si muovono veloci e si fermano solo per fare un passo indietro e controllare se tutto è perfetto. Respiri profondi per mitigare l'ansia. Vedo tutto. Addetti ai lavori scaricare camion, professionisti in altri settori prestati alla cucina preparare squisitezze, amici festosi divenire collaboratori, rinomate colleghe indaffarate nel cogliere sfumature, splendidi padroni di casa attenti registi intenti in ogni possibile mansione. Vedo, osservo e rifletto. Qualcuno ha viaggiato per ore alzandosi quando la città dorme ma non ha ancora perso l'entusiasmo. Arrivano regali, quelli che non s'incartano, quelli che arrivano dal cuore. Profumatissime cassette di pesche raccolte per l'occasione accompagnate da sorrisi solari.  Borse della spesa e mazzi di fiori di campo appena raccolti  che verranno sistemati in ogni dove. C'è chi arriva con ortensie blu, chi con un mazzo di girasoli,  chi con agapantus bianchi, chi con mazzi di enormi foglie di salvia da friggere e chi arriva in punta di piedi con un cesto in ferro contenente uova fresche, erbe ed un cuore a pezzi. Vedo persino una fata che si presterà alla vendita di libri. Chi arriva in anticipo vede cose inaspettate. Sente profumi, risate, calore, entusiasmo e si gode gli abbracci. Non sente la fatica e sa cos'è la magia delle piccole cose. L'attesa è il preludio che non dovrebbe finire mai. Il cielo cambia ... tutto il lavoro è da rifare. L'allestimanto va portato all'interno, giù da una stretta scala, nelle cantine di Villa Otellio a Buttrio. E via di nuovo. Tutti a cercar che ogni cosa sia perfetta. A nessuno sfiora l'idea che tutto sia vano. Come formichine laboriose tutti corrono e si prodigano per rendere la casa accogliente. Da Fiorirà un giardino nella sede di Udine, Csaba dalla Zorza sta per arrivare. Presenterà il suo nuovo libro Around Florence e per me che non so nemmeno chi sia pare tutta una magia.
Ma questo è un'altro post!

ps un grazie speciale a Simonetta Chiarugi e Loretta Marchetti,
che con me hanno lavorato per diffondere e favorire la riuscita dell'evento
e soprattutto grazie al cuore delle cose 
ad Alessandra e Francesco titolari di Fiorirà un giardino
e loro sanno il perchè!
  
A presto
Gianly

 








martedì 15 luglio 2014

Teppich Flying Design3000 a chi lo regalo?


Ho realizzato lo shooting per Design3000 del tappeto volante Fatboy
ed ora come promesso lo regalo a chi più mi ha colpita.

Avrei voluto ritagliare il tappeto in tanti pezzi quanti i commenti
per poter permettere ad ognuno di voi di volare nel proprio luogo segreto.

 Spedirò il tappeto ad ANNA!
Perchè? Perchè il suo è un inno all'amicizia.

Ecco il suo commento:

"Chissà se questo tappeto vola lassù?
vorrei fosse vero anche solo per un giorno.
 Mi ci vedo già seduta con la mia migliore amica 
a parlare di noi a raccontarci ancora le cose, a ridere.
 Non le chiederei nemmeno perchè non ha chiesto il mio aiuto.
 La lascerei raccontarmi ancora bugie pur di rivederla, 
pur di stare insieme sul tuo tappeto volante con l'aria fresca fra i capelli. 
Le direi solo che le ho voluto davvero bene
Si si mi ci vedo proprio, due amiche a spasso fra le nuvole"
Anna

Aspetto una tua mail privata con l'indirizzo a cui spedire il tappeto
insieme ai miei baci e ai miei abbracci
 cosi che nel tuo viaggio fra le nuvole tu possa farmi il favore
di passare a salutare la mia amica Verena.

Immensamente felice
Gianly
 


 

martedì 8 luglio 2014

Fiorirà un giardino@ & Csaba dalla Zorza



 Sono stata invitata da Alessandra Fior,
titolare di Fiorirà un giardino,

all'evento aperto al pubblico
 che si terrà il 12 luglio presso la sede di Buttrio (Udine)

insieme a Simonetta Chiarugi di About Garden e
Loretta Marchetti di Lavanda e Rosmarino

 documenterò per voi la presentazione dell'ultimo libro di 
"Around Florence"
edito da Luxury Books
in una cornice d'eccezione.

Sarà presente 
autore delle meravigliose immagini che il libro custodisce


Se vuoi partecipare
è necessaria la prenotazione
entro venerdì 11 luglio alle ore 16.00
con una e-mail a  info@fioriraungiardino.it
Ti aspetto
Gianly

sabato 5 luglio 2014

Tappeto volante in arrivo con giveaway


 Tric e trac la pagina di Facebook 
ha raggiunto i 1000 mi piace,
ed io ho 1000 motivi per essere felice di pubblicare sul mio blog
 due post a settimana!
Mille grazie a tutti voi che leggete, sfogliate, commentate,
curiosate, condividete e contribuite
a spargere la voce amplificando il mio lavoro.

Ho pensato di farvi un regalino

 Ho realizzato lo shooting 
del tappeto volante
 da esterno resistente all'acqua
 per il sito Design3000
ed avrei dovuto rispedire in germania il prodotto.
Ed invece no!
Lo spedirò a chi mi convincerà, con una frase nei commenti,
di avere una casa che lo attende.
Sbizzarritevi, fatemi ridere, stupitemi con parole senza precedenti
ed il tappeto volerà nel vostro giardino.
Avete tempo fino al 15 luglio
e poi chissà...

Vi aspetto, 
1000 e ancor di più!
Gianly


martedì 1 luglio 2014

Crumble di pesche e l'adolescenza

Scambio figlio adolescente con nano da giardino...
se necessario anche tutti e sette!

 
Qualcuno di voi mi capisce vero?
A tutti gli altri vorrei fare alcuni esempi...
avete presente le foglie triturate?
il pesto di mandorle?
i fughi trifolati?
la betoniera in azione?
le uova strapazzate?
i marron glacé?
Ecco vagamente cosa si prova ad avere in casa un figlio adolescente.
Non una cosa da poco...un giorno o due...
ma un periodo che va pressapoco dalla fine delle elementari
( se comprendiamo i primi segnali di preaddolescenza)
a...
io pensavo fine medie ... ma a metà liceo siamo ancora in ballo!

Credo che il dolcetto che meglio rappresenta lo stato d'animo
di un genitore di figlio adolescente sia il crumble!
Provate a farlo e ne capirete il perchè!


Accendi il forno a 180°.
In una ciotola unisci la farina, lo zucchero ed
 il burro freddo tagliato a cubetti.
Copri e riponi in frigorifero.
Taglia le pesche,
 falle saltare per qualche minuto in padella con un cucchiaio di zucchero,
qualche seme di carmamomo verde e una spremutina di lime
(mi son dimenticata di fotografarlo!)
Puoi preparare il crumble in una pirofila da forno,
io prefersco servirlo nelle ciotoline monoporzione.
Togli dal frigo il composto e lavoralo velocemente con le mani.
 Metti un paio di cucchiaiate di pesche sul fondo delle ciotoline,
aggiungi il composto fino all'orlo.
Inforna per 1/2 ora.
Servi caldo accompagnato da una pallina di gelato.


 E poi lo so...
ci son già passata con tuo fratello, 
ad un certo punto ci sarà calma piatta!
Partirai la domenica sera e tornerai il sabato mattina con una valigia
di cose da lavare mescolate a racconti fantastici,
a progetti esclusivi, a risate sonore.
Ti lascerai abbracciare e potrò darti i baci 
che ho tenuto accumulati in un barattolo per tutta la settimana.
Mi pentirò di averti scambiato con un nano da giardino perchè valeva la pena
attendere, valeva la pena permetterti di sperimentare,
confrontare, discutere, 
lasciare che tu fossi libero di credere ed inseguire i tuoi perchè.


Cambio il sottotitolo...

Offro crumble di pesche a figlio adolescente in cambio di dialogo articolato,
 senza monosillabi della durata di almeno 5 minuti.

ps.
Ti ho già detto che ti amo anche oggi??
Mamma

lunedì 23 giugno 2014

La mia nonna lo faceva ovunque!

Odio la tovaglia in plastica, tranne quella in PVC di fiorirà un giardino.

Evoca vecchi ricordi, corredi d'altri tempi,
 biancheria stesa al sole fermata da mollette da bucato in legno, andamenti lenti.
Rivedo la mia nonna Lidia con in mano un piccolo uncinetto
 e il gomitolo di cotone bianco candido appoggiato in grembo.
Lei lo faceva ovunque!
Sulla sedia, sui muretti dell'oratorio, sulle panchine del lungolago,
sui sassi della spiaggia della Canottieri
e le sere d'inverno impettita sul divano.
Ogni tanto alzava gli occhi per dare una controllatina a noi bambini,
ma con le sue labbra disegnate
 contava i punti, i giri e gli aumenti.
Appoggiava una mano alla bocca e ci mandava un bacio.
Infilava in ogni catenella un pezzettino di cuore e
sognava per noi una vita romantica
quanto la sua.
Profumo di rose, di pane sfornato, parole delicate,
urla di bambini e tanta musica.

 
Sta per piovere
ma per magia la tovaglia resterà candida e nel giro di poco anche asciutta.
Cotone leggero e crochet?
Macchè!
PVC!


 Aspettiamo che smetta, facciamo merenda con una focaccia e poi a raccogliere rose.



Questo è il mio lavoro nonna.
 Quello di promuovere i miei clienti,
di scattare per loro immagini,
di organizzare corsi ed incontri,
di circondare le persone di cose belle.
Vorrei averti qui

Il tuo sogno si è avverato!

 Finalmente i lavori del mio laboratorio sono conclusi.
Una pitturatina e dalla settimana prossima grandi novità!
Per essere aggiornati
potete visitare anche la pagina Facebook
 Giato Salò
Gianly

martedì 10 giugno 2014

Cena in Bianco Unconventional Dinner 2014 Torino e un cestino

 Ricordate il post dello scorso giugno,
"stasera si va in bianco"
quello in cui vi suggerivo alcune composizioni di fiori per la tavola? (qui)
Ecco ci risiamo!

Domenica 15 giugno, a Torino
torna un'evento straordinario!
Antonella Bentivoglio d'Afflitto
 porta in scena per la terza volta la cena gratuita più bianca dell'anno.
Il luogo è ancora segreto, 
ma le adesioni hanno raggiunto il numero
7.871 e sicuramente entro domenica raggiungeranno le 8000 iscrizioni!
 Quasi i 1000 bambini!

Le regole per partecipare sono semplicissime...
tutto dev'essere bianco senza eccezioni.
Ma soprattutto ognuno deve portar con se il garbo,
il rispetto per gli altri e per il luogo che ospiterà la cena.

Se non avete ancora pensato a come trasportare le bottiglie in vetro,
vi suggerisco la ricetta per confezionare velocemente (un paio di sere sul divano)
 un cesto in fettuccia.
 

Prima di iniziare, vi consiglio di leggere un vecchio post
dove racconto il mio viaggio a catenella
(qui)
Trovere un motivo in più per "cestinare"!

Per partecipare compila il modulo
(qui)

Gianly
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...